+39  3929180063 info@garediappalto.net

La maggior parte delle aziende spesso rivolge lo sguardo agli enti pubblici per la ricerca di commesse. Che siano Comuni, Provincie o Regioni, la ricerca di bandi è sempre molto attiva. I motivi di questa preferenza è semplice: i soldi pubblici sono soldi sicuri; è vero che spesso lo Stato o gli Enti ad esso legati (Comuni, Provincie, Regioni) hanno dei ritardi nei pagamenti inconcepibile, ma le nuove norme hanno mitigato questa cattiva abitudine.

L’aggiudicazione di una gara pubblica è spesso anche la chiave per accedere a crediti bancari che altrimenti non sarebbero raggiungibili e questo perché gli istituti bancari, calcolando ragionevolmente i rischi, preferiscono contare più sul credito pubblico (più o meno sicuro) piuttosto che sul credito privato che non sempre l’Azienda riesce a riscuotere. Questi sono in breve i motivi per cui la caccia al bando pubblico è sempre aperta.

Bandi pubblici Comune di Milano

Nel conteggio delle gare pubbliche bandite nel nostro paese, i Comuni fanno senz’altro la parte da leone. L’Ente Comune, oggi con molte più autonomie di qualche anno fa, deve gestire una serie di bisogni pubblici e deve fornire una quantità di servizi al cittadino molto ingente. Il modo per soddisfare questi bisogni è la gara d’appalto pubblica. Il numero di gare bandite dai Comuni d’Italia varia, in genere a seconda delle risorse finanziarie di cui gli enti dispongono. Una premessa è d’obbligo: non è possibile bandire una gara se non sono state reperite, all’interno dell’esercizio finanziario dell’Ente, le risorse, i fondi per poter assolvere ai pagamenti. Detto ciò, l’iter è piuttosto lineare:

  1. Individuazione del lavoro, servizio, fornitura necessaria
  2. Reperimento delle risorse finanziarie
  3. Bando di gara

La propedeuticità delle risorse finanziarie, come si vede, è fondamentale e questo costituisce anche la grande differenza tra comune e comune. Il Comune di Milano è sempre stato tra i Comuni italiani, uno dei più attivi nel bandire gare pubbliche. I bandi pubblici del Comune si trovano affissi, ovviamente, all’Albo Pretorio dell’Ente come per legge, ma è possibile reperirli anche sulle piattaforme e-procurement  a cui il Comune è collegato come MEPA e SINTEL.

Non solo: molte anche le piattaforme private che pubblicano in rete i bandi attivi.

Proprio questa grande pubblicità dei bandi pubblici del Comune di Milano, ne fa uno dei più vitali del Paese e anche uno dei più “democratici” perché vista la diffusione delle informazioni, li rende accessibili praticamente a tutta la penisola. Più di altri comuni.

I bandi pubblici sono una grande risorsa per le aziende, che possono scegliere la tipologia a loro congeniale, che possono concorrere a importi sopra o sotto soglia comunitaria a seconda dei requisiti e delle possibilità finanziarie. Il comune di Milano, attivo e concreto nella sua programmazione, rimane uno dei più attivi del mercato del lavoro, consentendo alle aziende la possibilità di accedere a lavori, servizi e forniture che, il più delle volte, sono la pietra angolare del loro credito.

SEI INTERESSATO A UNA STRATEGIA PER LA TUA AZIENDA?